ORIGINE DELLE MERCI: ISTRUZIONI PRATICHE (formazione on-line)

Destinatari

Responsabili e addetti amministrativi, import-export e spedizione. Inoltre, si suggerisce la partecipazione a tutto il personale che cura la redazione dei documenti commerciali e si relaziona con gli operatori doganali, sia all’atto dell’importazione che dell’esportazione e durante le verifiche fiscali.

Obiettivi

Analizzare le regole per la corretta attribuzione dell’origine delle merci, sia per quanto concerne il “made in” sia per quanto concerne il trattamento preferenziale nelle esportazioni verso i Paesi che hanno sottoscritto un accordo di libero scambio con l’UE, analizzare i documenti relativi all’origine e alla modalità di emissione, presentare le possibili sanzioni, sia amministrative che penali, a cui si può incorrere in caso di irregolare attribuzione dell’origine. Individuare la corretta attribuzione dell’origine preferenziale sia per le aziende distributrici che produttrici. Formazione finalizzata alla certificazione AEO.

Contenuti

Panoramica sul codice doganale

Origine non preferenziale:

  • Documenti di prova
  • Il “made in”
  • Le false o fallaci indicazioni di origine

Origine preferenziale:

  • Accordi
  • Requisiti
  • Lavorazioni
  • Prove
  • Cumulo
  • IVA

Casi pratici. Come diventare esportatori autorizzati e registrati.

Docenti

Mattia Carbognani –  Titolare dello Studio Toscano Carbognani srl di Parma, esperto di Unioncamere Lombardia, Unione degli Industriali di Parma, Confindustria Ceramica.